Auguri, LEGO!

Oggi, 28 gennaio, è il 60° compleanno del mattoncino più celebre al mondo. Chi di voi ha il dolce ricordo di quando da piccolo costruiva pezzi di città tutte colorate, abitazioni e attività commerciali e mezzi di trasporto annessi? Bando alla malinconia, oggi si festeggiano sessant’anni di creatività senza confini.

Come afferma il direttore marketing del gruppo LEGO, Julia Goldin:

“Il sistema LEGO, nasce dall’immaginazione e dalla curiosità dei più piccoli, ruota attorno ai mattoncini LEGO che possono essere continuamente uniti e smontati. Le combinazioni possibili sono infinite: unico limite la fantasia. Questo permette ai giovani di mantenere le proprie menti aperte e continuare a esplorare soluzioni creative sviluppando alcune delle capacità utili per affrontare il 21° secolo come la creatività, la collaborazione e la capacità di problem solving.”

Un gioco che attrae da sempre intere generazioni

Così la storia del mattoncino di plastica nasce in Danimarca e fa il giro del mondo, intrattenendo grandi e piccini. La capacità di costruire grandi sogni, dando libero sfogo alla fantasia utilizzando un gioco innovativo: questi erano e restano i presupposti. Dobbiamo ammettere che se ancora oggi i nostri figli giocano con i pezzi vintage dei genitori è un po’ grazie a questa invenzione, rimasta quasi invariata dal 1958. Sì, perché grazie all’ottima qualità dei pezzi di LEGO prodotti allora, si incastrano perfettamente anche oggi.

In realtà, come afferma il fondatore del gruppo Ole Kirk Kristiansen, già nel 1948 i primi mattoncini erano chiamati Automatic Binding Bricks. Poi il nome cambiò in LEGO Mursten ovvero Mattoncino Lego, da cui la parola fu coniata dall’unione delle parole Leg Godt che in danese significa gioca bene. Originariamente però erano prodotti in soli cinque colori: bianco, rosso, giallo, blu e verde.

Vi sveliamo alcune piccole curiosità:

Sapevate che sei mattoncini LEGO 2×4 possono essere combinati in più di 915 milioni di modi? E che per raggiungere la luna ne servono 40 miliardi di mattoncini impilati? Pazzesco, veramente. Il numero di colori utilizzati nella produzione dei mattoncini sono oltre 60 e se riunissimo tutti i pezzi differenti degli elementi LEGO prodotti sarebbero più di 3.700!

Qui nella gallery fotografica vi mostriamo l’evoluzione dell’iconico mattoncino, dagli anni ’50 ad oggi.

LEGO_anni'50

LEGO_Anni'60

LEGO_anni'70

LEGO_anni'80

LEGO_anni'90

LEGO_anni'00

LEGO_anni'10

A proposito dell'autore

Con una laurea magistrale in Comunicazione, pendolare regolare ma con ritardi involontari sul Brescia-Milano, si divide tra l’essere graphic designer e editor geek. Il suo mondo è composto di scatti fotografici, un sito-portfolio da terminare, tutto ciò che è social media, web e tecnologico, serie tv, ebook e viaggi.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

WP Premium Plugin